Marchesi: "Lukaku, polemica pretestuosa. Si riferiva al ritardo del mondo del calcio e non alla Juventus"

03 apr 2020 13:14Calcio

Stefano Marchesi, che si occupa celle pubbliche relazioni di alcuni calciatori come Romelu Lukaku, è intervenuto a TMW Radio, durante Maracanà. Ecco le sue parole:

Ci sono state polemiche per l'ultimo intervento dell'interista:
"Ha espresso una legittima preoccupazione da uomo, prima che da calciatore, da padre di famiglia. La polemica che si è generata è stata forzata e pretestuosa. Il caso di Rugani era il primo di un calciatore di Serie A, non era riferito alla Juventus ma all'intervento tardivo del mondo del calcio nei confronti di questa epidemia. Era un giocatore che pochi giorni prima aveva giocato contro l'Inter e quindi era plausibile la paura dei calciatori nerazzurri. Il senso delle sue parole era molto chiaro".

Hai sentito Lukaku in merito?
"Ieri, parlando con Henry, gli ha segnalato anche che è stata fermata la stagione in Belgio. Il suo trasporto era dovuto anche al fatto che vedeva queste differenze tra Paesi".


Presentazione di Maracana e Stefano Marchesi ospite di Marco piccari © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy