ESCLUSIVA - Donati: "Bello essere tornato a Lecce. Liverani ha personalità. In passato vicino a Roma e Napoli"

13 feb 2020 15:27Calcio

Il difensore del Lecce Giulio Donati ha parlato della stagione dei pugliesi a Maracanà, trasmissione di TMW Radio.

Un nuovo inizio?
"Giusto. Qui da dove tutto era iniziato. Sono contento di essere tornato, sono stato riaccolto con lo stesso entusiasmo di dieci anni fa".

Hai giocato contro tanti campioni:
"Ricordi indelebili, soprattutto contro Rooney e Van Persie. E' stato come un film. Il giorno prima tremano le gambe, poi con la partita la paura passa in secondo piano".

Sei diventato un punto fermo del Lecce di Liverani. Come sei ritornato in Puglia? In tanti ti cercavano:
"In estate c'erano state voci più o meno concrete, come il Genoa. Poi non so cosa è successo, ma avranno fatto altre scelte. Siamo rimasti fermi in estate, poi ho fatto un bel lavoro in inverno ed è arrivata la chiamata del Lecce. Sono contento di farmi trovare pronto da subito".

Che impatto è stato con Liverani?
"Ha personalità, è stato un grande calciatore e anche da allenatore mette in campo le sue caratteristiche. Ci chiede di giocare con coraggio, anche dal basso, di costruire e di non limitarsi a difendere".

Come consideri questa tappa di Lecce?
"La Premier mi ha sempre appassionato. In Germania sono stato benissimo, ho fatto anni di livello al Bayer. Ho voluto ripartire dall'Italia anche per questioni famigliari. Il Lecce mi ha dato questa possibilità. Sono tornato più che volentieri, ero stato benissimo la prima volta. A fine anno c'è un'opzione per trattenermi da parte della società. Se così sarà, ne sarò felice".

Che aria si respira nello spogliatoio del Lecce?
"Ha fatto piacere fare risultati contro squadre blasonate, ma non ci dimentichiamo che abbiamo fatto un passo falso a Verona. Non ci siamo scoraggiati e non ci esaltiamo ora dopo due vittorie di fila. Ora avremo altre partite toste, a partite dal prossimo, che sarà uno scontro diretto".

Che Napoli hai visto?
"Ha grande qualità, abbiamo sofferto molto i primi venti minuti ma poi abbiamo preso le misure. E' una squadra che è in fase di guarigione".

Chi ti ha seguito quando eri al Bayer?
"Subito dopo il primo anno, nel 2014, ci furono contatti con la Roma. Poi dopo Leverkusen con il Napoli, nel 2016. Ma non so quanto siano stati concreti. Sicuramente sarebbero state due piazze gradite". 


Raimondo De Magistris, Giulio Donati (Difensore Lecce), ospiti di Marco Piccari. © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy